Asilo Il nido della cicogna Bellara Igea Marina
  • Il Nido della cicogna

  • Scuola estiva romagna

  • Asilo nido Bellaria Igea Marina

  • asilo nido

Estate all'Asilo Il Nido Della Cicogna

Programma estivo asilo nido

I bambini hanno diritto ad esperienze piacevoli in cui esprimere tutte le proprie potenzialità evolutive esplorando l'ambiente, apprendendo conoscenze e acquisendo abilità, costruendo la propria identità in un tessuto di scambi e relazioni con gli altri bambini e adulti che non fanno parte del loro nucleo famigliare. L'interazione fra bimbi è una delle esperienze forti del nido senza dimenticare che la presenza delle educatrici è determinante. I fattori situazionali assumono molta importanza, i principali sono:

  • il numero dei bimbi all'interno dei gruppi
  • la varietà dei materiali a disposizione
  • il gioco libero
  • il gioco più strutturato o meglio la possibilità di effettuare laboratori più semplicemente chiamati da noi educatrici e dai bimbi stessi "Lavoretti".

Riguardo all'ultimo punto va ricordato che il bambino ha bisogno di toccare, manipolare, costruire, mettere in relazione le cose dell'ambiente, di entrare in contatto con forme, linguaggi, relazioni, facendone esperienza diretta.
Varie sono le attività strutturate che vengono affrontate con i bimbi durante il periodo estivo presso l 'asilo d'infanzia autorizzato di Bellaria - Igea Marina. Alcune delle attività proposte dalla scuola estiva per bambini riguardano esclusivamente i bambini più grandicelli.

L'estate verdurina

Uno dei lavoretti che verranno realizzati durante l'estate avrà come titolo "L'estate verdurina", che proseguirà per tutto il periodo estivo. Ogni settimana ci si occuperà di verdure differenti presentate ai bimbi in modi diversi, talvolta anche verdure cucinate affinché tutti i bambini possono fare un'esperienza a 360 gradi sulla verdura potendo cosi sviluppare e affinare tutti e 5 i sensi:

  • Tatto: verrà proposta l'esperienza della manipolazione d'ogni singola verdura e in un secondo momento la verdura verrà rielaborata utilizzando materiale didattico diverso.
  • Gusto: sarà possibile assaggiare le verdure presentate.Nel caso in cui le verdure crude non sono commestibili (melanzana, patata) saranno cucinate.
  • Olfatto: è naturale che i bambini alla scoperta del mondo quando afferranno qualcosa di nuovo lo portano istintivamente alla bocca e di conseguenza captino attraverso l'olfatto il nuovo odore della cosa che tengono fra le mani.
  • Vista: tutto ciò che il bambino afferra è captato dal campo visivo del bambino stesso
  • Udito: sarà molto interessante lavorare con i fagioli, lenticchie, piselli e in generale con varie tipologie di verdure essiccate per far notare ai bimbi i suoni diversi che queste possono produrre in differenti recipienti.

Creazione strumento musicale

l laboratorio per la creazione di uno strumento musicale riguarda tutti i bambini del Nido della Cicogna, dai piccolissimi come Cristian Pio, Giovanni e Margherita ai più grandi come Dennis, Sofia, Francesca. Al momento giusto verranno chiesti a tutti i genitori una bottiglia di plastica e materiale di diverso genere come sassolini, conchiglie, pasta per poter costruire un originalissimo strumento musicale presso la scuola.

Dipingiamo una maglietta

Uno dei primi lavoretti della stagione estiva è la maglietta dipinta dai bimbi con il logo della scuola.
Le magliette personalizzate, oltre ad essere un ricordo importante saranno anche la divisa ufficiale dei bimbi durante brevi passeggiate al parco del Gelso, alla scoperta della natura e dei giochi all'aria aperta. Le passeggiate saranno condotte da due educatrici che si occuperanno di piccoli gruppi di bimbi, i quali a turno potranno godere dei momenti speciali all'aria aperta.

Creazione di un libro-gioco

Scopo del libro dell'Asilo Il Nido Della Cicogna sarà quello di assecondare la fantasia dei bimbi. Il libro-gioco proposto si intitolerà "Strega comanda color..." e per la sua costruzione verrà richiesto anche in questo caso l'intervento dei genitori per la raccolta di vari materiali come lana, bottoni, stoffa, fiocchi, nastri colorati che non vengono più utilizzati.

I nostri cuccioli

Se le attività finora descritte erano dedicate ai più grandi, un'ultima parola spetta ora per i nostri "cuccioli" i quali hanno bisogni ben differenti e tempi altrettanto diversi. Sarà compito delle educatrici dedicare loro momenti (dell'ascolto e del rispetto) e spazi (di iniziativa, di autonomia e di relazione) in un clima di fiducia, sicurezza e benessere.

Share by: